Sterlina

Il massimo valore al tuo oro e argento a Vicenza

Sterlina d’oro

Acquistiamo sterline d’oro sia nuovo conio che vecchio conio, in qualunque condizione al massimo del suo valore.

sterlina oro

  • Le sterline pesano 7,98 grammi
  • Diametro di 22,12 millimetri
  • Spessore 1,52 millimetri
  • Carati 22
  • Titolo 916,7/1000
  • Oro puro contenuto 7,32 grammi
  • Bordo rigato

Nel mondo vengono chiamate Sovrane (Sovereign), ma in Italia sono meglio note come Sterline d’oro. Se hai delle sterline da qualche anno questo è un ottimo momento per vendere grazie all’aumento dell’oro in questo periodo.

Le monete d’oro insieme ai lingotti sono i 2 modi per investire e guadagnare con l’oro, naturalmente si ha il guadagno vero e proprio al momento della vendita.

La sterlina d’oro è da sempre la moneta più conosciuta tra quelle preziose, una delle più diffuse. Spesso leggendo su giornali trovi scritto Sterlina n.c. e Sterlina v.c. stanno ad indicare rispettivamente nuovo conio e vecchio conio.I, George V, George VII

Siamo certi di farti l’offerta migliore possibile per la tua moneta, mettici alla prova.

Porta le tue sterline in negozio a Vicenza e ritira i tuoi soldi.

La loro storia comincia quasi 200 anni fa, da allora i vari regnanti hanno fatto coniare queste immortali monete con la loro effige, George III, George IV, William IV, Victoria, Edward VII, George V, George VI, Elizabeth II.

L’altra faccia della sterlina oro raffigura S. Giorgio che uccide il drago, incisione fatta da Benedetto Pistrucci un incisore italiano.

Sterlina oro, la storia di San Giorgio

La storia di San Giorgio racconta che in una città chiamata Selem, in Libia vi fosse un grande stagnoin cui si nascondeva un drago che avvicinandosi alla città uccideva con il fiato tutte le persone che incontrava. Gli abitanti gli offrivano per placarlo due pecore al giorno, ma quando queste cominciarono a scarseggiare furono costretti a offrirgli una pecora e un giovane tirato a sorte.

Un giorno fu estratta la giovane figlia del re, la principessa Silene. Il re terrorizzato, offrì il suo patrimonio a metà del regno, ma la popolazione si ribellò, avendo visto morire tanti suoi figli. Dopo otto giorni di tentativi, il re alla fine dovette cedere e la giovane si avviò verso lo stagno per essere offerta al drago.

In quel momento passò di lì il giovane cavaliere Giorgio, il quale, saputo dell’imminente sacrificio tranquillizzò la principessa promettendole il suo intervento per evitarle la brutale morte. Quindi uccise il drago e lo fece portare fuori dalla città trascinato.

Share